Convivenza estiva 2018 : sintesi del laboratorio sull’artigianato

I prodotti di artigianato che veicoliamo dalle missioni non devono essere oggetto di iniziative personali ma Strumenti di Animazione Missionaria. Essi rappresentano per noi un mezzo di contatto con le persone conosciute in missione. Sono, dunque, strumenti di relazione.

I prodotti di artigianato sono manufatti che raccontano la storia e l’arte di un popolo. L’esperienza che promuoviamo in Italia non è di tipo commerciale, ma strumento per veicolare la storia dell’umanità conosciuta.

I Progetti che sosteniamo devono essere legati a persone fisiche perché questo stimola maggiormente l’adesione in chi vuol contribuire con un’offerta economica.

Ogni progetto promosso con i prodotti di artigianato missionario deve avere un obiettivo economico chiaro.

Riteniamo opportuno rendere noti gli obiettivi economici di ciascun progetto veicolato con prodotti di artigianato locale e, al fine di essere equi, senza predilezione, dobbiamo far camminare insieme i 3 progetti di sostegno missionario che abbiamo già in essere per l’Africa e l’America Latina e che stiamo coniando per l’Asia.

Possiamo pensare di facilitare una relazione tra Artigianato e Mostra interculturale: alcuni di questi manufatti possono essere integrati nelle esposizioni e, in queste, valorizzati ed utilizzati per raccontare le nostre esperienze di missione. Poiché la mostra è spesso accompagnata da banchetti per la distribuzione di un souvenir, dietro offerta, diverrebbe possibile promuoverli per pubblicizzare, nel dettaglio, il progetto ad essi associato.

Seguono una serie di importanti riflessioni che possono aiutarci a procedere nell’analisi:

-è anche responsabilità di chi produce per noi i piccoli manufatti di artigianato cercare di attivare processi di autonomia in loco, senza limitarsi a ricevere da noi il supporto economico per la retribuzione del suo impegno lavorativo;

 

-nella relazione con chi è in terra di missione e ci aiuta a veicolare l’artigianato deve essere chiaro il limite al quale possiamo arrivare;

 

-non dobbiamo correre il rischio di lasciare la promozione dei progetti e dell’artigianato solo a singoli membri del gruppo locale: la promozione con l’Animazione Missionaria è un impegno di tutto il gruppo;

 

-la temporalità dei progetti è una condizione su cui riflettere.

 

Verbalizzanti Marta e Stefano

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *